DANZA DEL VENTRE

DANZA DEL VENTRE

LE ORIGINI

E’ una storia antichissima quella delle raqs al sharqui, le danze orientali, che è possibile datare a più di 20 mila anni fa, legandola alle donne della Mesopotamia che ballavano durante le cerimonie religiose in onore della Dea Ishtar. Queste donne mettevano in scena delle vere e proprie danze propiziatorie, per invocare la fertilità della terra e del ventre femminile. Le loro movenze richiamavano proprio i ritmi e le forme della natura, come le onde del mare o le fasi lunari e ambivano a omaggiare la divinità per veder assecondato il proprio voto. Nei secoli queste particolari danze si sono evolute, lasciando spazio a una forte componente di intrattenimento: soprattutto all’interno degli harem, le danzatrici venivano scelte per la loro bellezza e la loro capacità di muoversi in modo sensuale e sinuoso, lasciando sempre più in disparte il valore religioso legato originariamente a questi balli.

Una volta arrivata in Europa, questa danza diventa fonte di ispirazione per poeti e scrittori, che grazie a questi balli così diversi e unici, volano con la fantasia verso atmosfere completamente differenti da quelle a cui erano da sempre stati abituati. Allo stesso tempo, perde completamente ogni legame con le sue radici sacre e si proietta verso un universo maggiormente legato all’intrattenimento e alla convivialità. Aspetto predominante è la sensualità: il movimento dei fianchi, delle braccia, delle mani, perfino quello dei capelli, ogni gesto esprime pienamente la femminilità della donna, a prescindere dalla forma del proprio corpo, dalla statura e dall’età. Anche l’abbigliamento comincia via via ad essere sempre più disinibito, lasciando spazio a trasparenze e piccole nudità, come quella del ventre, dettaglio che porterà gli europei, in particolari italiani e francesi, a ribattezzare le danze orientali “danza del ventre“, proprio in onore dei movimenti sinuosi e del ventre nudo delle ghawaazy, le danzatrici di questo unico genere.

La Danza del Ventre insegna per prima cosa a conoscere e a padroneggiare il proprio corpo, soprattutto alcune parti, come bacino e schiena, che nella vita tendenzialmente sedentaria di oggi vengono poco utilizzate. Per questo lavoreremo sullo scioglimento delle articolazioni con esercizi di stretching e sull’isolazione corporea: impareremo a muovere bene ogni singola parte del nostro corpo per poi essere in grado di armonizzarle tutte insieme sulle melodie orientali.

Palinsesto

Visita la pagina Clicca QUI per vedere il programma completo

Danza del Ventre Base

  • LEZIONE SU PRENOTAZIONE

Danza del Ventre Intermedio

  • LEZIONE SU PRENOTAZIONE

Vieni a conoscere la nostra Insegnante di Danza del Ventre: Marta Bove